Anfia, Federauto e Unrae chiedono misure a sostegno del mercato dell’auto

  • Pubblicato in News

Anfia, Federauto e Unrae, le tre associazioni più rappresentative del settore dell’auto, hanno espresso insoddisfazione per la mancanza di provvedimenti che possano sostenere il mercato all’interno del Decreto Rilancio.

Il Centro Studi Promotor si associa all’insoddisfazione e segnala nuovamente al Governo che in tutta Europa sono allo studio incentivi che prevedano un consistente contributo a coloro che acquisteranno una vettura Euro 6 con qualsiasi tipo di motorizzazione e rottameranno una vettura di almeno 10 anni di anzianità. 

La formula da seguire è quella dei primi incentivi alla rottamazione del 1997, che determinarono un incremento delle immatricolazioni del 38,8%, non costarono nulla all’Erario in quanto la spesa dell’erogazione degli incentivi venne più che ampiamente coperta dal maggior gettito Iva derivante dalle vetture immatricolate in più per effetto degli incentivi.

 Il Centro Studi Promotor ricorda infine al Governo che la Banca d’Italia, nel Bollettino Economico N.30 del febbraio 1998, certificò che gli incentivi del 1997 determinarono un incremento del PIL di 0,4 punti percentuali.

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com
Chi siamo  Contatti