Auto e moto: dal 1° gennaio 2019 il documento unico di circolazione

Il nuovo "foglio" accorperà in unico documento sia libretto di circolazione che certificato di proprietà

Dal prossimo anno sarà in vigore il nuovo "documento unico di circolazione veicoli e proprietà" per autoveicoli, motoveicoli e rimorchi che, come suggerisce il nome, convoglierà in un solo atto tutti i dati che riguardano la circolazione (libretto di circolazione) e la proprietà (certificato di proprietà). Le modifiche sono state introdotte dal d.lgs. n. 98/2017 (qui sotto allegato) inerente la "Razionalizzazione dei processi di gestione dei dati di circolazione e di proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, finalizzata al rilascio di un documento unico" ai sensi dell'art. 8, comma 1, lettera d), della legge n. 124/2015 (Legge Madia di Riforma della P.A.). La nuova carta di circolazione sarà redatta secondo il modello europeo, ovvero seguendo le disposizioni contenute nella direttiva n. 1999/37/CE, e costituirà il documento unico contenente sia i dati di circolazione sia quelli relativi alla proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi ricadenti nel regime dei beni mobili registrati (cfr. libro VI, titolo I, capo III, sezione I, del codice civile). Nel "documento unico", precisa il decreto, saranno annotati i dati tecnici e di intestazione del veicolo, quelli validati dal PRA circa la situazione giuridico-patrimoniale del mezzo e quelli riguardanti la cessazione dei veicolo dalla circolazione conseguente alla sua demolizione o alla sua definita esportazione all'estero.

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com
Chi siamo  Contatti