Gestione del colore digitale con Phoenix Cloud

  • Pubblicato in News

Identificazione digitale del colore in mobilità e ancora più semplice con Phoenix Cloud Spies Hecker. Grazie ad un database online e alla connessione tramite WiFI dei vari dispositivi della carrozzeria, l'intero processo - dalla lettura del colore alla ricerca e alla selezione della relativa formula - può essere gestito da qualsiasi punto della carrozzeria, persino dall'ufficio.

L’abbinamento colore con le pastiglie vernice è ormai un ricordo del passato nella maggior parte delle carrozzerie. Ora le tinte vengono determinate con dispositivi di misurazione digitali e la formula corretta di miscelazione può essere scelta in pochi secondi utilizzando un moderno software.

“Questa tecnologia digitale offre grande efficienza e flessibilità perché è semplice e veloce", afferma Joachim Hinz, Brand Manager di Spies Hecker per Europa, Medio Oriente e Africa. "Tutto ciò ha un effetto positivo sulla operatività della carrozzeria e facilita il lavoro degli addetti"

L'elemento centrale nella gestione del colore digitale è stato, fino ad ora, un computer installato nella sala di miscelazione. Con Phoenix Cloud, Spies Hecker offre una soluzione tecnicamente avanzata: tutto il processo di gestione del colore può infatti ora essere gestito tramite dispositivi mobili connessi a Internet.

La semplificazione della gestione digitale del colore

Questa nuova tecnologia consente a tutte le informazioni e alle fasi di lavorazione di convergere in Phoenix Cloud con una rete WIFI collega tutti i dispositivi necessari, dallo spettrofotometro ColorDialog Phoenix, alla bilancia di miscelazione IP o alla stampante IP. E il controllo dei singoli dispositivi non deve per forza essere eseguito dalla sala di miscelazione. Phoenix Cloud funziona con tutti i dispositivi abilitati alla connessione in WiFI, inclusi PC, smartphone o tablet: l'essenziale è che ci sia una rete WiFI.

Tre pacchetti per lavorazioni più veloci

Spies Hecker offre ai clienti tre pacchetti di soluzioni digitali a seconda del livello di digitalizzazione della carrozzeria: dalla semplice variante con connessione fisica che prende il nome di Phoenix Cloud Base, alla versione parzialmente wireless Phoenix Cloud Classic e, infine, all'integrazione completa di tutti dispositivi tramite rete WiFI del Phoenix Cloud Hi-TEC Performance.

Database colori

Con ciascuno dei tre pacchetti gli utenti accedono direttamente al software colore online Phoenix che confronta la lettura dello spettrofotometro con oltre 200.000 formule. Il database è costantemente aggiornato quando connesso a Internet, il che significa che le formule colore nuove o inconsuete possono essere trovate in modo affidabile e preciso.

Un altro vantaggio di questa tecnologia della gestione del colore Axalta, è che i dati possono essere archiviati nel cloud e collegati ad altri sistemi della carrozzeria, come i sistemi di gestione degli ordini e dell'inventario.

"Cerchiamo sempre di fornire alle nostre carrozzerie soluzioni pratiche e utili in grado di facilitare il lavoro", afferma ancora Hinz. "Phoenix Cloud Hi-TEC Performance, la soluzione top tra quelle disponibili, consente il collegamento totalmente wireless dei diversi dispositivi per un'efficace gestione del colore."

Per maggiori informazioni, siete pregati di visitare www.spieshecker.it/phoenix-cloud o contattare un consulente Spies Hecker.

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com
Chi siamo  Contatti