IL MADE IN ITALY DELL’AUTO E LE REGOLE SULLE EMISSIONI AL CENTRO DEL NUOVO APPUNTAMENTO DI #FORUMAUTOMOTIVE

Riflettori accesi sull'eccellenza della componentistica italiana, apprezzata in tutto il mondo, e sull’impatto sul settore automotive delle nuove regole che ora prevedono il controllo su strada delle emissioni dei veicoli.

Il cuore dell’automotive. Batte in Italia”. “Le nuove regole per il controllo delle emissioni”.  Sono stati questi i temi centrali dei due talk show ospitati dall’appuntamento promosso oggi a Milano da #FORUMAutoMotive, il serbatoio di idee e centrale di dibattiti sui temi della mobilità a motore. La mattinata si è aperta con la tavola rotonda “Il cuore dell’automotive. Batte in Italia”, condotta dal giornalista e promotore di #FORUMAutoMotive Pierluigi Bonora e dal giornalista Beppe Gioia che ha acceso i riflettori su un settore spesso nell’ombra; le aziende della componentistica costituiscono un’eccellenza del Made in italy e sono i veri cuori pulsanti del mondo dei motori, che ogni giorno alimentano le linee di montaggio dei più importanti marchi mondiali delle due, quattro e più ruote. Il dibattito ha visto gli interventi di rappresentanti di aziende leader di un settore che ha chiuso il 2016 con un fatturato in crescita, rispetto ai 39 miliardi di euro del 2015, l'export che ha raggiunto quasi i 20 miliardi e che conta 136.000 addetti (dati ANFIA); hanno completato il panel dei relatori gli interventi di esperti del mondo associativo, mentre Paolo Zabeo, coordinatore dell’Ufficio Studi della CGIA di Mestre, ha illustrato dati e trend sulla valenza strategica di questo comparto per l’economia e per l’occupazione nazionale, con un focus anche sulle principali problematiche che lo riguarda. Nella seconda parte dell’evento si è approfondito, per la prima volta in un’assise pubblica, l’impatto delle nuove regole europee sulle “Real drive emissions” (valide dal 1° settembre scorso) dei veicoli con motore diesel e benzina che prevedono la misurazione delle emissioni non più solo in laboratorio, ma su strada. Una vera e propria rivoluzione destinata a imprimere un’ulteriore accelerazione su sperimentazioni, controlli, prove e investimenti da parte delle Case auto per ridurre le emissioni inquinanti. Il confronto tra rappresentanti del mondo scientifico, politico, istituzionale, imprenditoriale, universitario e associativo (delle due, quattro e più ruote) si è rivelato ricco di provocazioni e, introdotto da Pierluigi Bonora, è stato moderato dal direttore di "Quattroruote", Gianluca Pellegrini. Il talk show è stato anticipato dall’intervento di Giacomo Mori, Managing Director della società di consulenza aziendale AlixPartners, dal titolo “Emissioni: costruttori auto alla rincorsa delle normative europee. Intanto l’elettrico decolla” e che ha illustrato dati sulla crescita della mobilità elettrica. La ricerca ha evidenziato come, nonostante una crescita costante dei volumi di auto vendute a livello globale, i produttori automobilistici stiano procedendo a velocità molto diverse nell'elettrificazione delle proprie flotte, e quanto saranno determinanti, rispetto alla penetrazione nei diversi Paesi, i programmi infrastrutturali e di incentivazione promossi dai Governi. Tutte le informazioni sull'evento sono disponibili sul sito: www.forumautomotive.eu

 

 

 

 

Duessegi Editore Srl
Via Eraclito, 10 - 20128 Milano
Tel. 02 89366322
Fax 02 89366330
info@duessegi.com
Chi siamo  Contatti